fbpx

L’Intelligenza Artificiale come Asino da Soma | Un Seminario al Ğené

L'Intelligenza Artificiale come Asino da Soma
Da qualche tempo a questa parte, avete sentito parlare quasi tutti i giorni di intelligenza artificiale. Sentirete ancora parlare quasi tutti i giorni di intelligenza artificiale. Siamo qui per fissare alcuni punti cardinali entro i quali orientarci, ponendoci fuori dal clamore: cerchiamo di carpire le traiettorie.

Hari De Miranda, specialista in Web Marketing, e Matteo Colascilla, scrittore di filosofie, discutono l’uso dell’Intelligenza Artificiale (IA) Generativa, esplorando i suoi limiti e potenzialità. L’evento si è tenuto presso Ğené Milano, il 18 febbraio 2024, sotto l’egida di Boston Publishing.

De Miranda introduce il tema paragonando l’IA a un “asino da soma”, enfatizzando come queste tecnologie richiedano una guida umana per portare a termine compiti gravosi, piuttosto che agire autonomamente come un “copilota invisibile”. Questa metafora serve a sottolineare la natura assistiva dell’IA, che, sebbene possa alleggerire il carico di lavoro umano, non può sostituirsi alla guida e al controllo umani.

Colascilla, invece, propone una riflessione filosofica sull’intelligenza umana, citando Jean-Paul Sartre per illustrare come l’esistenza preceda l’essenza nell’uomo, contrariamente a ciò che accade con l’IA, dove l’essenza (il progetto, l’intento) precede l’esistenza (la realizzazione, l’attuazione). Questo distingue profondamente l’intelligenza umana, flessibile e infinita, dall’intelligenza artificiale, definita e limitata dalle sue programmazioni.

Il dialogo prosegue con una disamina del boom dell’IA, segnatamente con il rilascio di ChatGPT da parte di OpenAI il 30 novembre 2022, sottolineando come l’IA non sia un fenomeno nuovo ma parte della nostra realtà da decenni, sia nella letteratura di fantascienza che in applicazioni pratiche come Google Maps. Quest’ultimo esempio evidenzia come l’IA sia già integrata nella vita quotidiana, facilitando compiti come la navigazione e l’analisi di dati complessi per offrire soluzioni ottimali agli utenti.

Clicca qui per ascoltare il video completo.